Una delle cose che ritengo estremante sbagliato è l’atteggiamento del genitore che non ne vuole sapere minimamente di imparare come funzionano i social o le chat perché altrimenti non potrà mai comprendere realmente il figlio, proteggerlo e tutelarlo perché non sarà in grado di capire quando si verifica un determinato problema legato ad un uso improprio dei media digitali.

Prima di dare in mano un dispositivo mobile ad un bambino devi farti una serie di domande che sono fondamentali al fine di capire se può essere il momento giusto oppure aspettare ancora un po. Devi essere in grado di considerare sia le risorse che i pericoli legati ad un uso disfunzionale che può essere fatto dei dispositivi elettronici.
Oggi invece, sin dalla tenera età vedi questi bambini girare con gli smartphone in mano liberi di navigare in rete, utilizzare le app e comunicare via WhatsApp. Lo scenario è molto semplice ormai e prevedibile e credo che anche tu rientri in uno o nell’altro caso (ci rientriamo tutti). In genere il primo cellulare gli viene regalato a 9 anni, ma in alcuni casi, se sei un genitore che ha saputo resistere, dovrai cedere quando tuo figlio inizierà il percorso delle scuole secondarie di primo grado.

In realtà non c’è un’età “giusta” uguale per tutti, sicuramente il bambino deve aver raggiunto un certo livello di autocritica, per un uso consapevole e sano dello smartphone, bisogna aver sviluppato una certa capacità critica per valutare se un contenuto può essere pericoloso, falso, adatto o meno alla propria età, comprendere che dalla’altra parte dello schermo ci può essere chiunque, anche persone malintenzionate.

Il tuo bambino dovrà essere in grado di difendersi da eventuali attacchi o offese che potrebbe ricevere dalle chat, anche dagli amici stessi, riuscire a darsi dei limiti di tempo e non sfociare in un abuso, con il rischio di sviluppare una dipendenza come purtroppo spesso accade.

Altra cosa che devi assolutamente evitare, è fare guerra alla tecnologia, tanto perdi sempre. E’ come combattere con l’aria, pensi di riuscire a sconfiggere l’aria, che è ovunque e non la puoi toccare?

L’EDUCAZIONE DIGITALE O ALFABETIZZAZIONE E’ ALLA BASE DELLA SICUREZZA PER I TUOI FIGLI

Genitori e Privacy

Una Guida per diventare un genitore Digitale

Inserisci la tua Email preferita e ricevi subito la Guida gratuita:

Leggi maggiori dettagli sulla mia informativa sulla Privacy
Leggi maggiori dettagli sulla (Cookie Policy)

Conoscere lo smartphone, che cosa sono le app e come funziono, come impostare il parental control sono solo alcuni aspetti molto importanti per assicurarti che lo smartphone di tuo figlio abbia le giuste impostazioni (che tra parentesi non sono la soluzione definitiva).
Non esiste uno smartphone sicuro o adatto ai bambini, ne sono sufficienti le precauzioni di cui ti parlavo sopra.

Quello che devi fare è educare tuo figlio, sin da quando è neonato, fino ad oltre l’adolescenza, ad un uso sicuro e consapevole della rete.

In un gap intergenerazionale tecnologico così ampio, infatti, i bambini e ragazzi agiscono nel web spesso indisturbati agli occhi dei genitori che, una volta dato in mano lo smartphone ai figli, molte volte non sanno minimamente l’uso che ne fanno.

Non dimenticare inoltre che, si è talmente normalizzato l’uso dello smartphone che, anche quando si vieta completamente il suo utilizzo (cosa assolutamente sbagliata) tuo figlio troverà sempre un altro schermo da digitare, di qualche suo amichetto o familiare. Alla fine a perdere sei sempre tu. Solo una buona educazione può ottenere dei risultati.

Come puoi educare allora tuo figlio, sin da neonato, ad un uso sicuro e consapevole dello smartphone?

Gratis 30 minuti di Coaching

Richiedi una sessione di coaching GRATUITA e personalizzata da remoto. Per te un ulteriore BONUS in regalo, scoprilo!

  • Ti aiuterò ad individuare le tue reali difficoltà con la tecnologia e a RISOLVERLE.
  • Risponderò ai tuoi dubbi fornendoti tutti gli strumenti necessari per la tua sicurezza on line.
  • Ti illustrerò il mio programma personalizzato per semplificarti la tecnologia e renderti autonomo.

Rimani sintonizzato su questo canale… Presto pubblicherò alcuni utili consigli/regole che dovrai assolutamente imparare.

Alla prossima.

In concluisone…..

“Il problema NON è lo strumento ma l’uso che se ne fa. L’uso distorto dipende dall’educazione non dalla tecnologia stessa e questo lo dimostra il fatto che tanti adolescenti lo usano in maniera appropriata e consapevole. L’aspetto fondamentale è di non mediare la relazione genitore-figlio con la telecamera del telefono per riprendere tutto, non usare tablet e smartphone come ciucci digitali e mantenere un equilibrio anche con altri tipi di attività e interazioni sociali. Non dimentichiamoci mai l’importanza dei valori e dei sentimenti nella crescita, come l’amicizia, e dello sport e delle attività di gioco e di relax..”  Redazione Adolescienza.it

avatar
500

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Avvisami dei
TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO?
Acconsento che i miei dati (email, nome) vengano trattati da MailChimp ( Maggiori informazioni )
Unisciti alla mia community e ricevi regolarmente aggiornamenti gratuiti su questo argomento. E' disponibile subito un bonus e una guida gratuita per te!
Informativa. I tuoi dati non saranno ceduti o condivisi con altri. La tua email sarà utilizzata esclusivamente da me per inviarti eventuali aggiornamenti.